POSSO AIUTARTI?



NON STARE A GUARDARE!
ENTRA E SCRIVI QUALCOSA!


HAI PERSO I DATI? TI AIUTO.

SE RICORDI IL NOME UTENTE

E LA MAIL DI REGISTRAZIONE
> RECUPERA TU LA PASSWORD <

NON RICORDI IL NOME UTENTE?
SCRIVI UNA MAIL ALL'ADMIN:
FABRIZIO.LAFERLA[@]GMAIL.COM

IN ALTERNATIVA PROVA A
ISCRIVERTI NUOVAMENTE!

Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 634 il Sab 22 Dic 2012 - 20:45
Ultimi argomenti
» METODI DIVERSI,SOMME IDENTICHE
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 20:13 Da gio54

» DOMENICA 25 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 14:48 Da rita marras

» SISTEMONE 10ELOTTO NUMERI PROBABILI PER MARTEDI 27/03/2018
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 11:11 Da cantante

» 10eLotto serale: il pronostico di marzo 2018
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 10:29 Da DamBu82

» Metodo Mi-Na...9^mese
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 10:26 Da DamBu82

» e rieccomi....
CICLOS STORY EmptyDom 25 Mar 2018 - 9:44 Da claudio merlina

» BA CA per 27/3
CICLOS STORY EmptySab 24 Mar 2018 - 22:11 Da Cre.Ma

» SABATO 24 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptySab 24 Mar 2018 - 13:45 Da marvik

» BA-CA-FI 3x1
CICLOS STORY EmptySab 24 Mar 2018 - 12:59 Da gio54

» °°° SENZA REGOLE °° RECORD... 1 QUATERNA A NAPOLI E TUTTE IN S -SUPERATO UN'ALTRO RECORD
CICLOS STORY EmptySab 24 Mar 2018 - 10:43 Da annamariacorona

» BA CA per 3/3
CICLOS STORY EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:24 Da Cre.Ma

» Bari per 1/3
CICLOS STORY EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:22 Da Cre.Ma

» AMBO LOTTO VORTEX
CICLOS STORY EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:11 Da cantante

» VINCIAMO CON LA FIGURA 09 - ALTRO TERNO DAL METODO 09.90.18
CICLOS STORY EmptyVen 23 Mar 2018 - 14:59 Da rita marras

» VENERDI 23 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptyVen 23 Mar 2018 - 14:58 Da rita marras

» °°INFO DI GIOCO..°°
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:23 Da lotto_amico

» °° ALLA RICERCA DELL'AMBO PERDUTO °° 1° COLPO TUTTE TERNO SECCO E UNA QUATERNA
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:12 Da lotto_amico

» °° METODO BY LOTTOAMICO 2017°° 1° COLPO BARI AMBO 16.18
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:07 Da lotto_amico

» ** ANNO 2018 - I SUOI CENTENARI ** a voi che entrate qui lasciate ogni speranza di ritornare indietro...
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:44 Da lotto_amico

» ** I 5 MOSCHETTIERI ** ROMA TERNO IN C 08.89.90
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:41 Da lotto_amico

» ** METODO 09.90 **TUTTE QUATERNA 09.18.45.72
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:39 Da lotto_amico

» GIOVEDI 22 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 15:56 Da larablu

» Cagliari cinque numeri per un ambo
CICLOS STORY EmptyGio 22 Mar 2018 - 12:04 Da bianca valium

» Cagliari ambata 4
CICLOS STORY EmptyMer 21 Mar 2018 - 20:24 Da lulu67

» BARI & CAGLIARI IN VETRINA (Dal 03/03/2018) - RISOLTO
CICLOS STORY EmptyMer 21 Mar 2018 - 19:08 Da franco48

» MERCOLEDI 21 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptyMer 21 Mar 2018 - 10:29 Da glosilv

» UNA SMORFIA:TRE NUMERI TRE RUOTE...
CICLOS STORY EmptyMar 20 Mar 2018 - 14:08 Da pescia

» MARTEDI 20 MARZO SALUTI
CICLOS STORY EmptyMar 20 Mar 2018 - 14:06 Da pescia

» AMBATA VELOCE
CICLOS STORY EmptyMar 20 Mar 2018 - 11:23 Da il re degli ignoranti56

» LUNEDI 19 MARZO AUGURI
CICLOS STORY EmptyLun 19 Mar 2018 - 18:11 Da cris77

FABRIZIO LA FERLA


CLICCA SU #FLF PER
SEGUIRMI SU FACEBOOK!


TERNO IN CINQUINA!
76-10-36 FI


AMBO MILIONARIO!
15-81 MI


SUPER AMBETTI!
27-49 NZ
33-85 RO
31-75 GE

HAI VINTO ANCHE TU?

FAX VINCITE 178.27.43.003
fabrizio.laferla[@]gmail.com

GIUSEPPE CHIARAMIDA


CLICCA SU #GC PER
SEGUIRMI SU FACEBOOK!


AMBO SECCO 1°C!

60-64 NA

CENTENARIO KO!

80-70-23 CA

TERNO IN QUARTINA!
12-19-61 RO

HAI VINTO ANCHE TU?
FAX VINCITE 178.27.42.674
chiaramidalottoelotto[@]gmail.com


I postatori più attivi del mese

Statistiche
Abbiamo 8376 membri registrati
L'ultimo utente registrato è antonella10

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 902542 messaggi in 22375 argomenti

CICLOS STORY

Andare in basso

CICLOS STORY Empty CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Mer 10 Giu 2009 - 16:09

CARISSIMI AMICI DEL COMPLOTTO, DA OGGI RIPERCORREREMO INSIEME AI GRANDI MAESTRI ,LA STORIA DELLA CICLOMETRIA. VI PROPORRO ALCUNE METODOLOGIE STORICHE COME QUELLA DI OGGI....VEDRETE I PRIMI METODI DELLA CICLOMETRIA SCRITTI DAI GRANDI, COME FABARRI, VITALE, MANNA, MANARA, ARRIVANDO FINO AD ALCUNE METODOLOGIE DELLA CICLOMETRIA DEL NUOVO MILLENNIO INAUGURATA DALLA GRANDIOSA ELISABETTA MASI CHE SICURAMENTE RAPPRESENTA UNA DELLE VOCI PIU' ALTE DEL PANORAMA CICLOMETRICO DEGLI ULTIMI DECENNI.....OGGI VI PROPONGO IL PRIMO METODO, UNA VERA GEMMA DA CUSTODIRE GELOSAMENTE, CHI CONOSCE LA CICLOMETRIA SA SICURAMENTE QUANTO E' PREZIOSISSIMO QUESTO METODO, UN VERO DIAMANTE CHE ANCORA OGGI DOPO QUASI 50 ANNI AFFASCINA E CONTINUA AD ELARGIRE VINCITE....AL PIU' PRESTO TROVERETE LA NUOVA VERSIONE DEL METODO, CHE HA SUBITO UN PICCOLO MA EFFICACE RESTAURO DAL SOTTOSCRITTO, MA ORA POSTATEVI SERENAMENTE, MAGARI CON UNA BELLA BEVANDA FRESCA IN MANO DAVANTI AL VOSTRO PC.....RILASSATEVI E INIZIATE AD ENTRARE PIAN PIANO NELLA MACCHINA NEL TEMPO......BUONA LETTURA.......


P.S QUESTO E' IL MIO REGALO PER RINGRAZIARE TUTTO IL COMPLOTTO PER L'AFFETTO , LA DISPONIBILITA' E SOPRATTUTTO L'UMANITA' CHE VOI AMICI DEL COMPLOTTO OGNI GIORNO DIMOSTRATE......UN GRANDE ABBRACCIO CON AFFETTO E STIMA A TUTTO IL FORUM

----------------------------------L'ARMONIA QUADRATICA--------------------------------------------

FABARRI, tratto da “IL CALCOLO VINCITORE” n° 1 del 1963

Il quadrato FAB è una struttura tipica di 4 elementi aventi le seguenti caratteristiche:

fra due elementi deve intercorrere la differenza 45;
calcolando le differenze orizzontali, poi le verticali e quindi le diagonali e sottraendone i risultati a due a due, si riscontra sempre lo stesso numero, che rappresenta il differenziale triplo.

In tal caso si ha il quadrato armonico, di cui ecco un esempio:

15 24

69 40
DIFFERENZE

0. V. D.

9 36 25

29 16 45

20 20 20


Per l’utilizzazione pratica di questa legge, nei casi in cui il quadrato non presenta il differenziale armonico, esistono vari criteri operativi, mediante i quali si ottiene la mirabile armonizzazione quadratica, e la conseguente individuazione dell’ambo secco in breve ciclo di estrazioni.

Trascrivo oggi per la prima volta qualche esempio pratico di applicazione, che serve ad illustrare le straordinarie virtù armoniche dei numeri e le sorprendenti possibilità del calcolo quadratico.

I
16 giugno ’62

CA 52 32

FI 21 7
DIFFERENZE

0. V. D.

20 31 45

14 25 11

6 6 34


Il criterio usato per la rettifica armonizzante è il seguente: si lasciano inalterati gli elementi 52 e 7 (aventi la differenza diagonale 45) e si modificano gli altri due con numeri corrispondenti alla differenza orizzontale già registrata, ma in senso inverso. Così l’armonizzazione presenta due soluzioni:

52 72 (differenza 20)
83 7 (differenza 14)
Con l’esito dell’ambo 52 72 sortito a Napoli a distanza di 8 settimane si verifica il quadrato armonico:

52 72

83 7
DIFFERENZE

0. V. D.

20 31 45

14 25 39

6 6 6


II
16 luglio ’62

BA 5 44

PA 41 50
DIFFERENZE

0. V. D.

39 36 45

9 6 3

30 30 42


applicando il medesimo criterio di rettifica, si trovano le due seguenti soluzioni: 5-56 e 50-59.

L’esito dell’ambo 50-59 a Palermo alla 10^ settimana armonizza il quadrato:

5 44

59 50
DIFFERENZE

0. V. D.

39 36 45

9 6 15

30 30 30


Naturalmente il procedimento, come sopra accennato, non si esaurisce qui. Talvolta la particolare struttura del quadrato suggerisce qualche diverso espediente di calcolo per ottenere l’armonizzazione. E a tal riguardo il lettore deve esercitare tutte le proprie capacità di analisi critica, con uno studio attento e con esami statistici appropriati. In molti casi il criterio di rettifica usato nei due esempi soprariportati si rivela decisivo e vittorioso, consentendo la previsione di due soli ambi secchi che, nello spazio di 10-12 settimane, consegua il successo. Mi riservo di illustrare in un’altra occasione un secondo criterio di calcolo, adatto particolarmente a casi strutturali specifici.

FABARRI, tratto da “IL CALCOLO VINCITORE” n° 1 del


Ultima modifica di lottoelotto il Lun 15 Giu 2009 - 2:19, modificato 2 volte
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 12 Giu 2009 - 19:54

BENE CARI AMICI DALL'ESTRAZIONE DEL 9 GIUGNO DALLA FREQUENZA DEL 73 CON 4-44-49 SU MI-NA-VE ECCO IL SUPER TERNO IN GIOCO

MI--NA---VE---NZ TUTTE
7-12-52
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da peppelotto il Ven 12 Giu 2009 - 20:18

:clap2: :affraid: graze lottoelotto molto gentile a posare questa procedura ciclometrica!!!! molto interessante!!!! grazie!!!! mitico!!!!!
sono questi i metodo piu' vincenti in assoluto!!!!!! :affraid: :cheers: :winner1:
ciao peppe!!!
peppelotto
peppelotto
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 29106
Età : 44
Scrivo da : provincia di brescia
Il mio vero nome : oreste
Data d'iscrizione : 26.11.08

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 12 Giu 2009 - 20:47

GRAZIE MITICO PEPPELOTTO HAI RAGIONE QUESTI SONO METODI BOMBA CIAOOOOOOO
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty LE TRIADI DI FABARRI

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 12 Giu 2009 - 20:59

BENE CARI AMICI DEL COMPLOTTO, CONTINUA LA STORIA DELLA CICLOMETRIA, UN'ALTRO METODO STORICO, LE TRIADI, DEL QUALE COME BEN SAPETE HO PROPOSTO LA NUOVA VERSIONE CHE GIA' CI HA FATTO VINCERE.....GODETEVI CON TRANQUILLITA' QUESTA PAGINA DI STORIA CICLOMETRICA


FABARRI , da “Il Calcolo Vincitore” del gennaio 1964

Abbiamo osservato più volte che il grande tessuto delle estrazioni si compone di svariatissimi elementi e si presenta con aspetti e forme che, considerate nel loro insieme, attuano e realizzano attraverso il tempo le leggi dell’equilibrio e i complessi regolamenti delle frequenze e delle medie. Nel continuo lavoro di ricerca di interpretazione dei fatti estrazionali, lo studioso non deve quindi trascurare nessuna via e nessun tentativo, che possa condurre a conclusione e risultati; ciò, sia dal punto di vista statistico, sia da quello che riguarda la pratica speculazione. Sotto tale impostazione, che sicuramente viene condivisa da innumerevoli ricercatori, noi abbiamo ultimamente posto l’attenzione su di uno speciale aspetto di quel fenomeno generale che si può denominare “riproduzione tendenziale”. Si tratta dunque di un nuovo rilevamento statistico, che concerne un particolare rapporto fra tre numeri e il loro modo di presentarsi; chiamiamo “triade” questo tipo di raggruppamento, e diciamo subito che esso mostra spiccatamente la tendenza a riprodursi in breve ciclo di estrazioni. Eccone la caratteristica fondamentale. La triade e composta da tre numeri, usciti in una medesima estrazione, di cui il secondo rappresenta la somma o la differenza degli altri due.

I esempio: estr. 6 luglio 1963 – NAPOLI: 33 48 81 (il centrale 48 è la differenza fra 33 e 81) e, come si vede, l’ordine è ascensionale; la settimana successiva si ebbe la riproduzione dell’ambo 33-48 per la ruota di ROMA.

II esempio: estr. 3 agosto 1963- ROMA: 30 86 56 (in questa triade il centrale costituisce la somma degli altri due elementi. Esito: ambo 56-86 a TORINO alla 5^ settimana.

II esempio: estr. 27 luglio 1963- BARI: 15 4 11 (il centrale ha il valore di differenza). Esito: BARI 11 alla seconda estrazione.

IV esempio: estr. 21 settembre- FIRENZE: 16 31 15 (il centrale e somma degli altri due). L’esito fu la sortita del 15 a FIRENZE alla quinta settimana e contemporaneamente dell’ambo 15-15 pure a FIRENZE.

V esempio: estr. 19 ottobre: CAGLIARI: 6 21 27 (ordine ascensionale, con differenza centrale). Esito: ROMA 6-21 alla II estrazione.

VI esempio: estr. del 10 ottobre: CAGLIARI: 21 27 48 (ordine ascensionale e differenza centrale). Esito: 21-48 a TORINO alla 5^ settimana.

Si noti che la triade di CAGLIARI 6 21 27 è stata sottolineata in quanto in essa, oltre al rapporto generale che abbiamo enunciato si verifica anche il rapporto differenziale tra le figure (6-3-9) e quello fra le unità di cadenza (6 1 7). Questo tipo costituisce appunto un segno selettivo, in base al principio tante volte costatato che i complessi maggiormente ordinati tendono a riprodursi con più elevata frequenza; ed infatti si rileva agevolmente che tale tipo di dimostra specialmente attivo nel ripresentarsi. Abbiamo visto dunque che la triade si riproduce molto spesso, in breve ciclo, o con la ripetizione dell’ultimo suo elemento nella medesima ruota (ruota base), ovvero con la sorte dell’ambo per tutte le ruote. Si osservi però che, nella maggior parte dei casi, la riproduzione dell’ambo avviene con la presenza dell’elemento centrale, ossia mettendo in gioco soltanto i due ambi che esso genera con gli altri termini. Si tenga presente perciò che, agli effetti pratici, l’esito ha una forma alternativa, per cui, verificandosi la ripetizione dell’ambata, conviene trascurare il gioco dell’ambo e viceversa. Va ancora notato che, non poche volte, la triade si riproduce per la sorte dell’ambo nella stessa ruota base; e ciò naturalmente si verifica più spesso per le triadi scelte o selezionate, di cui abbiamo detto sopra. L’esempio quarto avanti riportato ne è una tipica dimostrazione. E’ naturale che, per cause almeno per ora sconosciute, la triade una volta individuata, non comporta la certezza assoluta del successo; ma è chiaro che di questo non dobbiamo dolerci, perché probabilmente tale fattore di certezza non esiste nel campo di queste ricerche, che riguardano, come si sa, gli eventi “aleatori”. Ma il punto importante ed essenziale non è questo; ciò che deve veramente importare al lottostudioso intelligente è il ritrovamento di un tipo di attacco che presenti le più alte probabilità possibili di risultato pratico, per modo che esso possa costituire una base di gioco razionale validamente sfruttabile nel suo complesso. E tale rilievo non sarà mai abbastanza ripetuto, specialmente per coloro che pretenderebbero dagli studiosi la rivelazione di venti certi, infallibili e per di più a breve scadenza, o addirittura ” a colpo”. A nostro avviso, il rilevamento del quale trattiamo in questo articolo merita di essere seriamente e attentamente studiato e approfondito, mentre è innegabile che esso contiene già in sé quel che si dice una materia sfruttabile, s’intende, con giudizio e accortezza. La triade è di semplice individuazione; ma naturalmente, dovendosi limitare la ricerca ai tipi selettivi, che offrono il maggiore affidamento, occorre un esame paziente e preciso di tutti i dati estrazionali, al fine di trarne fuori i gruppi che realizzano le migliori caratteristiche ordinative.

GENIALE IL NOSTRO GRANDE FABARRI, UN METODO RIVOLUZIONARIO DAL QUALE SONO SCATURITI VARIE ALTRE APPLICAZIONI TRA LE QUALI IL MIO METODO ''IL SEGRETO DELLE TRIADI'' CHE VOI CONOSCETE BENE PER LE VINCITE DEL PASSATO CIAO E A PRESTO CON ALTRI SUPER METODI
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty TEOREMA DIAGONALE DI DOMENICO MANNA

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Lun 15 Giu 2009 - 2:16

CARI AMICI ECCO ORA UN NUOVO METODO STORICO DELLA CICLOMETRIA DI DOMENICO MANNA



-QUADRATI E DIAGONALI-

teoria e soluzioni pratiche



Nel 1991 usciva nelle edicole un volumetto curato da Domenico Manna dal titolo "La Ciclometria – armonie e simmetrie nel gioco del Lotto", edito da "Totocorriere". Si trattava di un fascicolo in cui era contenuta l’essenza della Ciclometria, dai confusi e preziosi accenni di Fabarri alle figure inscritte nel cerchio ciclometrico da Ciro Vitale, fino ad arrivare all’introduzione di quella che Mimmo definì come la "vera" Ciclometria: la Goniometria numerica.

Con il passare degli anni quell’opera è diventata un vero e proprio classico della materia, se è vero com’è vero che da parte degli appassionati che ne hanno sentito parlare è ancora richiesta.

Una delle parti più interessanti l’autore la dedicò all’esposizione di ciò che denominò come "Teorema della Diagonale" (in seguito lo indicheremo brevemente con "TdG"), uno dei cardini della geometrizzazione degli eventi. Ne abbiamo anche parlato attraverso il forum, esponendo una nostra applicazione molto generosa quanto ad esiti.

Ma vediamo di cosa tratta questo Teorema.

Innanzitutto bisogna portarsi un attimo indietro e spiegare, a chi non lo sapesse, cosa si intende per "Triplo Differenziale" (in seguito abbreviato con "TD"). All’uopo prendiamo ad esempio i quattro numeri 5-42-46-87. Poniamoli in quadrato, disponendoli in senso crescente secondo l’ordine orario:



A questo punto si calcolano le distanze tra i vertici posti ai lati orizzontali, verticali e diagonali:

ORIZZONTALI VERTICALI DIAGONALI
87 – 5 = distanza 8 87 – 46 = distanza 41 87 – 42 = distanza 45
46 – 42 = distanza 4 42 – 5 = distanza 37 46 – 5 = distanza 41








A questo punto, se provassimo a calcolare le differenze intercorrenti tra i due valori delle tre coppie fin qui ottenute otterremmo un unico valore, che viene definito Triplo Differenziale. Abbiamo infatti:

ORIZZONTALI: 8 – 4= 4;
VERTICALI: 41 – 37 = 4;
DIAGONALI: 45 – 41 = 4;

Fin qui nulla di strano, si tratta di una caratteristica di particolari formazioni quadratiche portata alla luce dal grande Fabarri moltissimi anni fa. Essa rappresenta il parametro sul quale il Manna si basò per evidenziare il suo "TdG". Ma andiamo con ordine.

Abbiamo appena detto che la caratteristica è propria di "particolari" formazioni quadratiche. Non di tutte quindi. Allora quali particolarità devono possedere queste formazioni affinché si abbia la certezza che il differenziale ultimo sia uguale nei tre casi? Innanzitutto c’è bisogno che tra due dei quattro numeri che compongono il "quadrato" intercorra la differenza 45. Non solo. Questi due numeri, posti i quattro in senso crescente (o decrescente, è la stessa cosa), devono apparire ai vertici di una delle due diagonali. Se preferite, potete disporre in riga in senso crescente i quattro numeri e verificare che i due che hanno differenza 45 compaiano al 1° e 3° posto oppure al 2° ed al 4°. Nel caso proposto ad esempio, abbiamo, infatti:



I due numeri "diametrali", come vedete, compaiono in diagonale e il "TD" si verifica (lo abbiamo calcolato, ed è pari a 4). Semplificando la cosa, ponendo i quattro numeri in serie crescente:

5-42-46-87

Come vedete, i numeri della coppia a differenza 45 appaiono al 2° e al 4° posto.

Dunque in mancanza di questi requisiti, qualsiasi fossero i quattro numeri considerati, non si potrebbe riscontrare la caratteristica del "TD". Ciò lo si potrebbe dimostrare facilmente con l’uso dell’algebra, ma evitiamo per non "appesantire" lo scritto.

Riprendiamo i quattro numeri presi ad esempio e proviamo ad effettuare l’operazione contraria: sommare al posto di sottrarre:





ORIZZONTALI
VERTICALI
DIAGONALI

87 + 5 = somma 2
87 + 46 = somma 43
87 + 42 = somma 39

46 + 42 = somma 88
42 + 5 = somma 47
46 + 5 = somma 51


Alla stregua di quanto fatto per il quadro delle distanze, sommiamo le tre coppie parziali:

ORIZZONTALI: 2 + 88 = 90;
VERTICALI: 43 + 47 = 90;
DIAGONALI: 39 + 51 = 90.

Anche in questo caso otteniamo un unico valore, che Fabarri denominò "Triplo Sommativo" (per brevità nel seguito lo indicheremo con l’abbreviazione "TS"). In pratica si tratta di ciò che in seguito gli esperti dell’operazione di "quadratura" avrebbero poi ridenominato come "somma delle somme". Ma il "TS", al contrario del "TD", si verifica con qualsiasi serie di quattro numeri prendessimo in considerazione (anche qui è semplice dimostrarlo algebricamente). Allora perché lo abbiamo fatto oggetto di attenzione in questo caso? La risposta è: avete notato che il "TS" dei quattro elementi presi ad esempio è pari a 90? Il grande Manna si imbatté casualmente in una formazione con queste due caratteristiche (una diagonale 45 e il "TS" pari a 90, il cui totale, chiaramente, risulta 45) per studiarne le peculiarità e per giungere alla conclusione che:

"Una figura quadrangolare è armonica quando la somma delle somme dei lati orizzontali oppure verticali o delle diagonali, più la misura di una delle due diagonali, fa in totale 45".

Nacque così il Teorema della Diagonale, che riscosse molti consensi tra i ciclometristi dell’epoca (siamo nel 1983), tra i quali il dr. Antonino Crupi che colse anche l’occasione per compilare un listato che girava con il famigerato Commodore 64.

La formulazione del TdG suggerisce la possibilità di costruire quadrati armonici anche non conoscendo tutti e 4 i vertici. E’ ciò che vedremo in seguito.
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da peppelotto il Lun 15 Giu 2009 - 12:31

:affraid: :smile2: :clap2: sei un grande lottoelotto!!! grazie per condividere con noi queste bellissime teorie ciclometriche!!!! complimenti!!!! sono molto utili!!!! ed interessanti!!!!!
ciao peppe!!
peppelotto
peppelotto
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 29106
Età : 44
Scrivo da : provincia di brescia
Il mio vero nome : oreste
Data d'iscrizione : 26.11.08

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da melissa il Lun 15 Giu 2009 - 16:35

ciao lottoelotto sei un genio come fai a ricordarti tutto hai ingoiato un pc con tutte le regole? sei bravo ti faccio tanti complimenti di vero cuore ciao da melissa.
melissa
melissa
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 1622
Data d'iscrizione : 11.01.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty IL ''DIVISORE COMUNE'' DI CIRO VITALE

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 19 Giu 2009 - 1:11

IL NOSTRO VIAGGIO NELLA CICLOMEYRIA STORICA CONTINUA....ECCO UN'ALTRO GENIALE PADRE DELLA CICLOMETRIA, IL GRANDE CIRO VITALE CON UN METODO DA ANTOLOGIA DEDICATO AL NUMERO DELLA ''PONDERATIO'' CICLOMETRICA, LA PERFEZIONE ASSOLUTA......BUONA LETTURA CARI COMPLOTTISTI UN ABBRACCIO IMMENSO E UN MONDO DI BENE A TUTTO IL MITICO FORUM DEL COMPLOTTO DAL VOSTRO AMICO ''LOTTOELOTTO''






*IL DIVISORE COMUNE*

-LA DISTANZA 45-

I cabalisti dell’ottocento attribuirono grande importanza al numero 45, quale divisore comune, chiave d’oro, di tutte le operazioni tendenti alla formulazione dei numeri estraendi.

Effettivamente, il 45 è un numero importantissimo. Esso è giusto la metà dei novanta numeri.

Se dividiamo una circonferenza in novanta parti uguali, segnando per ogni punto di seguito i numeri 90, 1, 2, 3, 4…45, 46, 47,48…88, 89, 90, unendo con una corda il 90 con il 45, ci accorgiamo di aver tracciato la corda maggiore, quella passante per il centro del cerchio, cioè il diametro. Ci accorgiamo anche che, partendo da un numero, il punto diametrale, cioè quello che troviamo dall’altra parte della circonferenza, è un numero che differenzia, in più o in meno, 45 da quello dato.

Scegliendo un punto qualsiasi sul cerchio dei 90 numeri, ad esempio il n° 8, notiamo come il suo diametrale corrisponda al n° 53 che si trova dalla parte opposta della circonferenza (8 + 45 = 53 perché il n° 8 è inferiore a 45); è ovvio che se intendiamo conoscere il diametrale di 53 faremo 53 – 45 = 8 (in questo caso abbiamo sottratto perché il n° 53 è superiore a 45).

N.B. E’ possibile notare come il diametro 90-45 passando per il centro della circonferenza divide questa in due parti uguali: da una la semicirconferenza con i numeri da 1 a 45; dall0’altra quelli da 46 a 90.

Ebbene, la differenza 45, o distanza, trattandosi di punti di una circonferenza, è certamente una chiave portentosa nella formulazione dei futuri estraendi. Cabala? Magia? Niente di tutto questo, ma soltanto equidistanza ed armonia, una grande legge che regola gli eventi delle cose.

Settimanalmente, divertitevi ad aggiungere o a sottrarre, a seconda dei casi, il numero 45 ad ogni estratto per tutti i dieci compartimenti del Lotto e tenete questo quadro in bella evidenza per raffrontarlo con altri fino a 5/6 estrazioni precedenti o successive, cercando di trovare quei gruppi di numeri adatti per poter operare e formulare delle previsioni. Gli esempi chiariranno la tecnica operativa, che stiamo per mostrarvi.

-TECNICA OPERATIVA-

Si tengano presenti tre o quattro estrazioni consecutive di tutti i dieci compartimenti del Lotto. Si formino, anche con penne di colore diverso, le relative tabelle di queste estrazioni con la trasformazione di tutti gli estratti mediante la distanza 45 (più 45 se il numero è inferiore a 45, meno se è superiore).

Queste tabelle dei numeri trasformati servono solo come guida e non per operare, perché, come vedremo, allo scopo si ricorre ai numeri reali, veramente estratti.

Questo esempio ci farà da guida.

CASO "A"

Estr. n. 18 del 5.5.’79

Ruota di BARI = 2.70.45.71.83

Creiamo la tabella di trasformazione:

2 +
70–
45+
71–
83–

45=
45=
45=
45=
45=

47 25 90 26 38

Estr. n. 20 del 19.5.’79

Ruota di PALERMO = 47.25.8.36.2

Creiamo la tabella di trasformazione:

47–
25+
8 +
36–
2 –

45=
45=
45=
45=
45=

2 70 53 81 47

I numeri trasformati di Bari sono usciti due estrazioni dopo a Palermo e, viceversa, i numeri trasformati di Palermo erano usciti due estrazioni prima a Bari.

L’armonia acquista forza, in quanto sia a Bari che a Palermo i numeri sono usciti al primo ed al secondo posto. Abbiamo i requisiti sufficienti per operare.

Sommiamo i quattro numeri due a due:

2 +
2 +
2 +
70+
70+
47+

70=
47=
25=
47=
25=
25=

72 49 27 27 5 72

(Ogni qualvolta il numero supera 90, si toglie 90). Notiamo subito la ripetizione di due numeri (tra l’altro distanziati di 45): 27 e 72.

Essi costituiscono le ambate da giocare sulle ruote basi (BA e PA), l’ambo secco da giocare per Tutte e i capigioco (con preferenza del 27, perché scaturisce dalla somma di numeri appartenenti ai due compartimenti in esame) degli ambi, che si formano con i numeri base e gli stessi capigioco:

27-2 / 27-70 / 27-47 / 27-25 / 27-72

Di minore forza:

72-2 / 72-70 / 72-47 / 72-25

Vediamo l’esito di questa previsione: il numero 27 esce a Bari alla V, VI, XI estrazione di gioco. Il numero 72 (ambata e capigioco accessorio) esce a Palermo alla VII ed alla XII estrazione. Il numero 27 compare anche a Palermo dopo 13 estrazioni. E non finisce qui: a Bari XVII estr. esce 27; XVIII estr. esce 72 con 5 (uno dei numeri ottenuti con le somme); XIX estr. l’ambo accessorio 72-2. Nel breve ciclo di un’ambata (18 estrazioni) è successo il terremoto!

CASO "B"

Estr. n. 22 del 2.6.’79

Ruota di TORINO:

17
76–
54–
39
5

45=
45=

31 9

Estr. n. 26 del 30.6.’79

Ruota di FIRENZE:

45
31+
9 +
56
61

45=
45=

76 54

Operiamo:

76+
76+
76+
54+
54+
31+

54=
31=
9 =
31=
9 =
9 =

40 17 85 85 63 40

Previsione:

ambata principale su TO e FI = 85 (somma dei due numeri delle due ruote);

ambata secondaria su TO e FI = 40;

ambi principali = 85-9 / 85-54 / 85-31 / 85-76 / 85-40;

ambi secondari = 40-9 / 40-54 / 40-31 / 40-76.

Esito: 85-54 ambo secco principale a TORINO dopo 4 estrazioni; 85 ambata principale a FIRENZE alla III estrazione.

CASO "C"

Ecco un caso rilevato nella stessa prova.

Estrazione n° 31 del 4 agosto 1979:

RUOTA DI NAPOLI:

47–
8 +
9
56
61

45=
45=

2 53

RUOTA DI VENEZIA:

2 +
53–
14
25
35

45=
45=

47 8

PREVISIONE:

ambata principale su NA e VE = 10 (somma dei numeri incrociati di NA e VE);

ambata secondaria su NA e VE = 55;

ambi principali = 10-47 / 10-8 / 10-2 / 10-53 / 10-55;

ambi secondari = 55-47 / 55-8 / 55-2 / 55-53;

ambo su Tutte = 10-55

ESITO: ambata principale 10 su VENEZIA alla IV estrazione.

CASO "D"

Estr. n° 35 del 1° settembre 1979

RUOTA DI VENEZIA:

10+
30+
28
81
9

45=
45=

55 75

Estr. n° 37 del 15 settembre 1979

RUOTA DI MILANO:

55–
75–
89
69
47

45=
45=

10 30

PREVISIONE:

ambata principale (somma incrociata) su MI e VE = 85;

ambata secondaria = 40

ambi principali = 85-10 / 85-55 / 85-30 / 85-75 / 85-40

ambi secondari = 40-10 / 40-55 / 40-30 / 40-75

ambo su Tutte = 40-85

ESITO: ambo secco principale a Milano 85-10 alla III estrazione!!!

Gli esempi esposti hanno rivelato la genuinità del metodo, la frequenza delle combinazioni sfruttabili e, soprattutto, l’inesauribile fonte di ricerca, che il diligente lettore farà per trovare nuovi nessi armonici e simmetrie che lo porteranno a pronosticare eventi clamorosi ed inaspettati.
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da lidia il Ven 19 Giu 2009 - 7:36

Grazie per queste belle pagine del lotto,e' un piacere leggerle.
lidia
lidia
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 2057
Età : 71
Scrivo da : condofuri marina
Il mio vero nome : lidia
Data d'iscrizione : 06.08.08

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Andreadoria il Ven 19 Giu 2009 - 11:55

Grazie!!! leolotto io sono nuova, mi sono iscritta alcuni giorni fa...sono appassionata di lotto e penso che questi metodi siano interessanti!! solo che io me li devo leggere bene bene x capire....Comunque grazie tante!! :)
P.S. SE NON CAPISCO QUALCOSA TI POSSO SCRIVERE X CHIEDERE DELUCIDAZIONI?? GRAZIE ANCORA :D

Andreadoria
Centenario del Complotto
Centenario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 07.06.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da peppelotto il Ven 19 Giu 2009 - 12:01

:D :D :cheers: grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!! troppo forte lottoelotto!!! speriamo bene in una bella vincita con questi metodi ciclometrici!!!! ciao peppe!
peppelotto
peppelotto
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 29106
Età : 44
Scrivo da : provincia di brescia
Il mio vero nome : oreste
Data d'iscrizione : 26.11.08

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 19 Giu 2009 - 15:01

VI RINGRAZIO AMICI PER AVER APPREZZATO QUESTI CAPOLAVORI DI CICLOMETRIA....ANDREADORIA BENVENUTA NEL NOSTRO SUPER FORUM, SE HAI PROBLEMI PUOI CHIEDERMI QUALSIASI DOMANDA , IO SONO A DISPOSIZIONE VOSTRA CIAO A TUTTI E MI RACCOMANDO OCCHIO FORTEMENTE ALLA SUPER BOMBA DEI CARI PREVISIONISTI, LA MIGLIORE PREVISIONE IN ASSOLUTO
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Ven 19 Giu 2009 - 15:22

GRAZIE SUPER GRA' ......PRESTO SCOPRIRETE GRANDI SORPRESE.......SEI MITICA SUPER GRAAAAAA IN BOCCA AL PESCIOLONE :fisher: CAGNOLONE
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Sab 20 Giu 2009 - 21:04

GRANDE GRANDE GRANDE IL MITICO FABARRI, DALLA MIA NUOVA VERSIONE DELL'ARMONIA QUADRATICA VI AVEVO PROPOSTO UN SOLO TERNO.....

MI--NA---VE---NZ TUTTE
7-12-52

AL III COLPO AMBO 12-52 SU MILANO E DOPPIO AMBO 7-52, 12-52 SU TUTTEEEEEEEEE
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Giu 2009 - 1:57

:clap2: :clap2: :clap2: Bravissimo

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Dom 21 Giu 2009 - 2:52

GRAZIE AMICI CARISSIMI......AL PIU' PRESTO TROVERETE GRANDI NOVITA' PER QUESTI METODI STORICI......UN ABBRACCIO
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da alan66 il Mar 18 Ago 2009 - 14:12

lottoelotto ha scritto:CARI AMICI ECCO ORA UN NUOVO METODO STORICO DELLA CICLOMETRIA DI DOMENICO MANNA



-QUADRATI E DIAGONALI-

teoria e soluzioni pratiche



Nel 1991 usciva nelle edicole un volumetto curato da Domenico Manna dal titolo "La Ciclometria – armonie e simmetrie nel gioco del Lotto", edito da "Totocorriere". Si trattava di un fascicolo in cui era contenuta l’essenza della Ciclometria, dai confusi e preziosi accenni di Fabarri alle figure inscritte nel cerchio ciclometrico da Ciro Vitale, fino ad arrivare all’introduzione di quella che Mimmo definì come la "vera" Ciclometria: la Goniometria numerica.

Con il passare degli anni quell’opera è diventata un vero e proprio classico della materia, se è vero com’è vero che da parte degli appassionati che ne hanno sentito parlare è ancora richiesta.

Una delle parti più interessanti l’autore la dedicò all’esposizione di ciò che denominò come "Teorema della Diagonale" (in seguito lo indicheremo brevemente con "TdG"), uno dei cardini della geometrizzazione degli eventi. Ne abbiamo anche parlato attraverso il forum, esponendo una nostra applicazione molto generosa quanto ad esiti.

Ma vediamo di cosa tratta questo Teorema.

Innanzitutto bisogna portarsi un attimo indietro e spiegare, a chi non lo sapesse, cosa si intende per "Triplo Differenziale" (in seguito abbreviato con "TD"). All’uopo prendiamo ad esempio i quattro numeri 5-42-46-87. Poniamoli in quadrato, disponendoli in senso crescente secondo l’ordine orario:



A questo punto si calcolano le distanze tra i vertici posti ai lati orizzontali, verticali e diagonali:

ORIZZONTALI VERTICALI DIAGONALI
87 – 5 = distanza 8 87 – 46 = distanza 41 87 – 42 = distanza 45
46 – 42 = distanza 4 42 – 5 = distanza 37 46 – 5 = distanza 41








A questo punto, se provassimo a calcolare le differenze intercorrenti tra i due valori delle tre coppie fin qui ottenute otterremmo un unico valore, che viene definito Triplo Differenziale. Abbiamo infatti:

ORIZZONTALI: 8 – 4= 4;
VERTICALI: 41 – 37 = 4;
DIAGONALI: 45 – 41 = 4;

Fin qui nulla di strano, si tratta di una caratteristica di particolari formazioni quadratiche portata alla luce dal grande Fabarri moltissimi anni fa. Essa rappresenta il parametro sul quale il Manna si basò per evidenziare il suo "TdG". Ma andiamo con ordine.

Abbiamo appena detto che la caratteristica è propria di "particolari" formazioni quadratiche. Non di tutte quindi. Allora quali particolarità devono possedere queste formazioni affinché si abbia la certezza che il differenziale ultimo sia uguale nei tre casi? Innanzitutto c’è bisogno che tra due dei quattro numeri che compongono il "quadrato" intercorra la differenza 45. Non solo. Questi due numeri, posti i quattro in senso crescente (o decrescente, è la stessa cosa), devono apparire ai vertici di una delle due diagonali. Se preferite, potete disporre in riga in senso crescente i quattro numeri e verificare che i due che hanno differenza 45 compaiano al 1° e 3° posto oppure al 2° ed al 4°. Nel caso proposto ad esempio, abbiamo, infatti:



I due numeri "diametrali", come vedete, compaiono in diagonale e il "TD" si verifica (lo abbiamo calcolato, ed è pari a 4). Semplificando la cosa, ponendo i quattro numeri in serie crescente:

5-42-46-87

Come vedete, i numeri della coppia a differenza 45 appaiono al 2° e al 4° posto.

Dunque in mancanza di questi requisiti, qualsiasi fossero i quattro numeri considerati, non si potrebbe riscontrare la caratteristica del "TD". Ciò lo si potrebbe dimostrare facilmente con l’uso dell’algebra, ma evitiamo per non "appesantire" lo scritto.

Riprendiamo i quattro numeri presi ad esempio e proviamo ad effettuare l’operazione contraria: sommare al posto di sottrarre:





ORIZZONTALI
VERTICALI
DIAGONALI

87 + 5 = somma 2
87 + 46 = somma 43
87 + 42 = somma 39

46 + 42 = somma 88
42 + 5 = somma 47
46 + 5 = somma 51


Alla stregua di quanto fatto per il quadro delle distanze, sommiamo le tre coppie parziali:

ORIZZONTALI: 2 + 88 = 90;
VERTICALI: 43 + 47 = 90;
DIAGONALI: 39 + 51 = 90.

Anche in questo caso otteniamo un unico valore, che Fabarri denominò "Triplo Sommativo" (per brevità nel seguito lo indicheremo con l’abbreviazione "TS"). In pratica si tratta di ciò che in seguito gli esperti dell’operazione di "quadratura" avrebbero poi ridenominato come "somma delle somme". Ma il "TS", al contrario del "TD", si verifica con qualsiasi serie di quattro numeri prendessimo in considerazione (anche qui è semplice dimostrarlo algebricamente). Allora perché lo abbiamo fatto oggetto di attenzione in questo caso? La risposta è: avete notato che il "TS" dei quattro elementi presi ad esempio è pari a 90? Il grande Manna si imbatté casualmente in una formazione con queste due caratteristiche (una diagonale 45 e il "TS" pari a 90, il cui totale, chiaramente, risulta 45) per studiarne le peculiarità e per giungere alla conclusione che:

"Una figura quadrangolare è armonica quando la somma delle somme dei lati orizzontali oppure verticali o delle diagonali, più la misura di una delle due diagonali, fa in totale 45".

Nacque così il Teorema della Diagonale, che riscosse molti consensi tra i ciclometristi dell’epoca (siamo nel 1983), tra i quali il dr. Antonino Crupi che colse anche l’occasione per compilare un listato che girava con il famigerato Commodore 64.

La formulazione del TdG suggerisce la possibilità di costruire quadrati armonici anche non conoscendo tutti e 4 i vertici. E’ ciò che vedremo in seguito.

Avete dimenticato di mettere la firma sotto questo pregevole articolo...:

ANTONIO FIACCO

...link all'articolo originale: http://www.ciclometria.it/diagonal.htm

alan66
Nuovo Lottoamatore
Nuovo Lottoamatore

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 05.05.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Mar 18 Ago 2009 - 19:52

grazie alan per la puntualizzazione
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da stella23 il Mar 18 Ago 2009 - 21:44

molto interessante ti fa capire cosa giochi ,e perchè le previsioni che giochi escono.stella23
stella23
stella23
Superfanatico del Complotto
Superfanatico del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 514
Età : 63
Scrivo da : lodi
Il mio vero nome : lorenza
Data d'iscrizione : 22.07.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da eka76 il Mar 18 Ago 2009 - 21:58

eih ma per dinci! io queste chicche me le ero perse! :shock: in quale angolo sperduto del forum erano nascoste lottino? :hmm2: ..........mò vedi che ti tiro fuori :pope:
eka76
eka76
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 1393
Età : 43
Scrivo da : Ravenna
Il mio vero nome : Erika
Data d'iscrizione : 13.05.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da alan66 il Gio 20 Ago 2009 - 13:35

...però mancavano delle parti schematiche fondamentali. Questo è l'articolo originale di Fiacco, comprese le parti che mancavano:


-QUADRATI E DIAGONALI-

teoria e soluzioni pratiche



Nel 1991 usciva nelle edicole un volumetto curato da Domenico Manna dal titolo "La Ciclometria – armonie e simmetrie nel gioco del Lotto", edito da "Totocorriere". Si trattava di un fascicolo in cui era contenuta l’essenza della Ciclometria, dai confusi e preziosi accenni di Fabarri alle figure inscritte nel cerchio ciclometrico da Ciro Vitale, fino ad arrivare all’introduzione di quella che Mimmo definì come la "vera" Ciclometria: la Goniometria numerica.

Con il passare degli anni quell’opera è diventata un vero e proprio classico della materia, se è vero com’è vero che da parte degli appassionati che ne hanno sentito parlare è ancora richiesta.

Una delle parti più interessanti l’autore la dedicò all’esposizione di ciò che denominò come "Teorema della Diagonale" (in seguito lo indicheremo brevemente con "TdG"), uno dei cardini della geometrizzazione degli eventi. Ne abbiamo anche parlato attraverso il forum, esponendo una nostra applicazione molto generosa quanto ad esiti.

Ma vediamo di cosa tratta questo Teorema.

Innanzitutto bisogna portarsi un attimo indietro e spiegare, a chi non lo sapesse, cosa si intende per "Triplo Differenziale" (in seguito abbreviato con "TD"). All’uopo prendiamo ad esempio i quattro numeri 5-42-46-87. Poniamoli in quadrato, disponendoli in senso crescente secondo l’ordine orario:

CICLOS STORY Imag249


A questo punto si calcolano le distanze tra i vertici posti ai lati orizzontali, verticali e diagonali:

Codice:

ORIZZ.                    VERT.                      DIAG.
87 - 05 = distanza 8; 87 - 46 = distanza 41; 87 - 42 = distanza 45
46 - 42 = distanza 4; 42 - 05 = distanza 37; 46 - 05 = distanza 41


A questo punto, se provassimo a calcolare le differenze intercorrenti tra i due valori delle tre coppie fin qui ottenute otterremmo un unico valore, che viene definito Triplo Differenziale. Abbiamo infatti:

ORIZZONTALI: 8 - 4= 4;
VERTICALI: 41 - 37 = 4;
DIAGONALI: 45 - 41 = 4;

Fin qui nulla di strano, si tratta di una caratteristica di particolari formazioni quadratiche portata alla luce dal grande Fabarri moltissimi anni fa. Essa rappresenta il parametro sul quale il Manna si basò per evidenziare il suo "TdG". Ma andiamo con ordine.

Abbiamo appena detto che la caratteristica è propria di "particolari" formazioni quadratiche. Non di tutte quindi. Allora quali particolarità devono possedere queste formazioni affinché si abbia la certezza che il differenziale ultimo sia uguale nei tre casi? Innanzitutto c’è bisogno che tra due dei quattro numeri che compongono il "quadrato" intercorra la differenza 45. Non solo. Questi due numeri, posti i quattro in senso crescente (o decrescente, è la stessa cosa), devono apparire ai vertici di una delle due diagonali. Se preferite, potete disporre in riga in senso crescente i quattro numeri e verificare che i due che hanno differenza 45 compaiano al 1° e 3° posto oppure al 2° ed al 4°. Nel caso proposto ad esempio, abbiamo, infatti:

CICLOS STORY Imag250


I due numeri "diametrali", come vedete, compaiono in diagonale e il "TD" si verifica (lo abbiamo calcolato, ed è pari a 4). Semplificando la cosa, ponendo i quattro numeri in serie crescente:

5-42-46-87

Come vedete, i numeri della coppia a differenza 45 appaiono al 2° e al 4° posto.

Dunque in mancanza di questi requisiti, qualsiasi fossero i quattro numeri considerati, non si potrebbe riscontrare la caratteristica del "TD". Ciò lo si potrebbe dimostrare facilmente con l’uso dell’algebra, ma evitiamo per non "appesantire" lo scritto.

Riprendiamo i quattro numeri presi ad esempio e proviamo ad effettuare l’operazione contraria: sommare al posto di sottrarre:

CICLOS STORY Imag250


Codice:

ORIZZ.                    VERT.                      DIAG.
87 + 05 = somma 2;  87 + 46 = somma 43; 87 + 42 = somma 39
46 + 42 = somma 88; 42 + 05 = somma 47; 46 + 05 = somma 51

Alla stregua di quanto fatto per il quadro delle distanze, sommiamo le tre coppie parziali:

ORIZZONTALI: 2 + 88 = 90;
VERTICALI: 43 + 47 = 90;
DIAGONALI: 39 + 51 = 90.

Anche in questo caso otteniamo un unico valore, che Fabarri denominò "Triplo Sommativo" (per brevità nel seguito lo indicheremo con l’abbreviazione "TS"). In pratica si tratta di ciò che in seguito gli esperti dell’operazione di "quadratura" avrebbero poi ridenominato come "somma delle somme". Ma il "TS", al contrario del "TD", si verifica con qualsiasi serie di quattro numeri prendessimo in considerazione (anche qui è semplice dimostrarlo algebricamente). Allora perché lo abbiamo fatto oggetto di attenzione in questo caso? La risposta è: avete notato che il "TS" dei quattro elementi presi ad esempio è pari a 90? Il grande Manna si imbatté casualmente in una formazione con queste due caratteristiche (una diagonale 45 e il "TS" pari a 90, il cui totale, chiaramente, risulta 45) per studiarne le peculiarità e per giungere alla conclusione che:

"Una figura quadrangolare è armonica quando la somma delle somme dei lati orizzontali oppure verticali o delle diagonali, più la misura di una delle due diagonali, fa in totale 45".


Nacque così il Teorema della Diagonale, che riscosse molti consensi tra i ciclometristi dell’epoca (siamo nel 1983), tra i quali il dr. Antonino Crupi che colse anche l’occasione per compilare un listato che girava con il famigerato Commodore 64.

La formulazione del TdG suggerisce la possibilità di costruire quadrati armonici anche non conoscendo tutti e 4 i vertici. E’ ciò che vedremo in seguito.


Antonio FIACCO


Siccome non ho molto tempo a disposizione, la seconda e la terza parte con anche qualche accenno di applicazione pratica di Fiacco si trovano qui:

http://www.ciclometria.it/diagonal2.htm
http://www.ciclometria.it/diagonal1.htm

;)

alan66
Nuovo Lottoamatore
Nuovo Lottoamatore

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 05.05.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Giuseppe Chiaramida il Gio 20 Ago 2009 - 19:34

GRAZIE ALAN PER IL TUO CONTRIBUTO UN ABBRACCIO
Giuseppe Chiaramida
Giuseppe Chiaramida
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 17182
Data d'iscrizione : 22.02.09

Torna in alto Andare in basso

CICLOS STORY Empty Re: CICLOS STORY

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum