POSSO AIUTARTI?



NON STARE A GUARDARE!
ENTRA E SCRIVI QUALCOSA!


HAI PERSO I DATI? TI AIUTO.

SE RICORDI IL NOME UTENTE

E LA MAIL DI REGISTRAZIONE
> RECUPERA TU LA PASSWORD <

NON RICORDI IL NOME UTENTE?
SCRIVI UNA MAIL ALL'ADMIN:
FABRIZIO.LAFERLA[@]GMAIL.COM

IN ALTERNATIVA PROVA A
ISCRIVERTI NUOVAMENTE!

Chi è online?
In totale ci sono 13 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 13 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 634 il Sab 22 Dic 2012 - 20:45
Ultimi argomenti
» METODI DIVERSI,SOMME IDENTICHE
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 20:13 Da gio54

» DOMENICA 25 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 14:48 Da rita marras

» SISTEMONE 10ELOTTO NUMERI PROBABILI PER MARTEDI 27/03/2018
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 11:11 Da cantante

» 10eLotto serale: il pronostico di marzo 2018
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 10:29 Da DamBu82

» Metodo Mi-Na...9^mese
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 10:26 Da DamBu82

» e rieccomi....
La Storia del Lotto EmptyDom 25 Mar 2018 - 9:44 Da claudio merlina

» BA CA per 27/3
La Storia del Lotto EmptySab 24 Mar 2018 - 22:11 Da Cre.Ma

» SABATO 24 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptySab 24 Mar 2018 - 13:45 Da marvik

» BA-CA-FI 3x1
La Storia del Lotto EmptySab 24 Mar 2018 - 12:59 Da gio54

» °°° SENZA REGOLE °° RECORD... 1 QUATERNA A NAPOLI E TUTTE IN S -SUPERATO UN'ALTRO RECORD
La Storia del Lotto EmptySab 24 Mar 2018 - 10:43 Da annamariacorona

» BA CA per 3/3
La Storia del Lotto EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:24 Da Cre.Ma

» Bari per 1/3
La Storia del Lotto EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:22 Da Cre.Ma

» AMBO LOTTO VORTEX
La Storia del Lotto EmptyVen 23 Mar 2018 - 21:11 Da cantante

» VINCIAMO CON LA FIGURA 09 - ALTRO TERNO DAL METODO 09.90.18
La Storia del Lotto EmptyVen 23 Mar 2018 - 14:59 Da rita marras

» VENERDI 23 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptyVen 23 Mar 2018 - 14:58 Da rita marras

» °°INFO DI GIOCO..°°
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:23 Da lotto_amico

» °° ALLA RICERCA DELL'AMBO PERDUTO °° 1° COLPO TUTTE TERNO SECCO E UNA QUATERNA
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:12 Da lotto_amico

» °° METODO BY LOTTOAMICO 2017°° 1° COLPO BARI AMBO 16.18
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 22:07 Da lotto_amico

» ** ANNO 2018 - I SUOI CENTENARI ** a voi che entrate qui lasciate ogni speranza di ritornare indietro...
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:44 Da lotto_amico

» ** I 5 MOSCHETTIERI ** ROMA TERNO IN C 08.89.90
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:41 Da lotto_amico

» ** METODO 09.90 **TUTTE QUATERNA 09.18.45.72
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 21:39 Da lotto_amico

» GIOVEDI 22 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 15:56 Da larablu

» Cagliari cinque numeri per un ambo
La Storia del Lotto EmptyGio 22 Mar 2018 - 12:04 Da bianca valium

» Cagliari ambata 4
La Storia del Lotto EmptyMer 21 Mar 2018 - 20:24 Da lulu67

» BARI & CAGLIARI IN VETRINA (Dal 03/03/2018) - RISOLTO
La Storia del Lotto EmptyMer 21 Mar 2018 - 19:08 Da franco48

» MERCOLEDI 21 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptyMer 21 Mar 2018 - 10:29 Da glosilv

» UNA SMORFIA:TRE NUMERI TRE RUOTE...
La Storia del Lotto EmptyMar 20 Mar 2018 - 14:08 Da pescia

» MARTEDI 20 MARZO SALUTI
La Storia del Lotto EmptyMar 20 Mar 2018 - 14:06 Da pescia

» AMBATA VELOCE
La Storia del Lotto EmptyMar 20 Mar 2018 - 11:23 Da il re degli ignoranti56

» LUNEDI 19 MARZO AUGURI
La Storia del Lotto EmptyLun 19 Mar 2018 - 18:11 Da cris77

FABRIZIO LA FERLA


CLICCA SU #FLF PER
SEGUIRMI SU FACEBOOK!


TERNO IN CINQUINA!
76-10-36 FI


AMBO MILIONARIO!
15-81 MI


SUPER AMBETTI!
27-49 NZ
33-85 RO
31-75 GE

HAI VINTO ANCHE TU?

FAX VINCITE 178.27.43.003
fabrizio.laferla[@]gmail.com

GIUSEPPE CHIARAMIDA


CLICCA SU #GC PER
SEGUIRMI SU FACEBOOK!


AMBO SECCO 1°C!

60-64 NA

CENTENARIO KO!

80-70-23 CA

TERNO IN QUARTINA!
12-19-61 RO

HAI VINTO ANCHE TU?
FAX VINCITE 178.27.42.674
chiaramidalottoelotto[@]gmail.com


I postatori più attivi del mese

Statistiche
Abbiamo 8376 membri registrati
L'ultimo utente registrato è antonella10

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 902542 messaggi in 22375 argomenti

La Storia del Lotto

Andare in basso

La Storia del Lotto Empty La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Mer 23 Gen 2013 - 17:05

La Storia del Lotto Bancolotto
Anche se la nascita del lotto si fa risalire al 1550 nella citta' di Genova( citta' dove si scommetteva sull'elezione di 5 ministri scelti tra 90 candidati), la prima vera estrazione venne effettuata il 9 settembre 1682 a Napoli. Quel giorno fu estratta la prima "vera" cinquina della storia, vale a dire 11-14-20-34-52. Per anni le estrazioni vennero effettuate senza un preciso criterio temporale ( erano al massimo 3 le estrazioni previste in un anno). A partire dal 16 Gennaio 1800 le estrazioni ricorsero con piu' regolarita', ma solo nel 1818 iniziarono ad avere una cadenza settimanale. Nel 1871, praticamente subito dopo la proclamazione dell'Unita' d'Italia, furono istituite altre 6 ruote, e precisamente Firenze, Milano,Palermo,Roma, Torino, Venezia, mentre il compartimento di Bari si affianco' il 2 Maggio 1874. Durante la Prima Guerra Mondiale ( 1915-1918 ), le estrazioni si svolsero regolarmente, il che invece non avvenne tra il 1943 e il 1944, quando, a causa della Seconda Guerra,alcune estrazioni non furono effettuate. L'8 Luglio 1939 vennero annesse al gioco anche le ruote di Cagliari e Genova. Nel Maggio 2005 e' stata istituita la ruota Nazionale e sono partite le prime estrazioni automatizzate, che hanno riguardato inizialmente solo la ruota di Roma e quella Nazionale.Da fine giugno 2005 le estrazioni sono diventate 3 alla settimana.



La Storia del Lotto 592696697La Storia del Lotto 1ab9284017f975791a6fc7fae729c8a8

Ruota di Bari
L'Unita' d'Italia era stata completata da pochi anni e il gioco del Lotto era incentrato su 7 ruote e precisamente Firenze, Milano, Napoli, Palermo,Roma,Torino e Venezia. Tre anni prima erano state annesse altre sei all'unica esistente ( Napoli) fino a quel momento.Anche le estrazioni avevano preso una cadenza settimanale, dopo che per anni erano state effettuate senza un preciso criterio temporale. il 2 Maggio 1874 fu la volta della ruota di Bari ad essere annessa. La prima cinquina estratta sul compartimento pugliese fu la seguente: 69-90-3-14-25. Bari fu una delle ruote nelle quali non vennero sospese le estrazioni durante il periodo bellico (1942-1944). La ruota di Bari sembra "prediligere" i numeri ritardatari . Tra il 1956 e il 1960 il numero 55 non usci'sul compartimento barese per 197 estrazioni consecutive. Si tratta ancora oggi di un ritardo Record , battuto solo dall'8 che su Roma manco' per 202 concorsi, Su Bari nei primi mesi del 2000 si scateno' una caccia al ritardatario che ebbe grande eco in tutto il Paese. Il 31 venne giocato da milioni di Italiani per molte settimane e , quando usci , il 19 aprile 2000, regalo' vincite per oltre mille miliardi di lire .

La Storia del Lotto 2214177590La Storia del Lotto 3148265564
La Ruota di Cagliari
Insieme a Genova, la ruota di Cagliari, fu l'ultima ruota ad esser istituita. Era l'8 Lugliodel 1939, quando venne effettuata la prima estrazione sul compartimento sardo. Nel concorso in questione furono estratti i numeri: 52-62-77-49-87
, la prima cinquina della storia del lotto a Cagliari. Pochi anni dopo, pero' a causa degli eventi bellici, sulla ruota di Cagliari le estrazioni vennero effettuate "a singhiozzo". Una prima volta il gioco fu sospeso dal 6 marzo al 3 maggio 1943. Dopo pochi giorni, il 24 maggio, le estrazioni subirono un altro stop che duro' fino al 14 giugno.Da notare che in quel periodo le estrazioni venivano effettuate di lunedi'. L'anno successivo fu davvero nero per la ruota isolana. Il gioco del lotto infatti, venne sospeso per oltre dieci mesi e riprese soltanto il 14 ottobre del 1944. Nonostante sia una "ruota giovane" Cagliari ha gia' ospitato diversi numeri ritardatari. Il primato spetta al 71 che tra il 1967 e il 1971, rimase assente per ben 192 concorsi consecutivi.
La Storia del Lotto 1908031723La Storia del Lotto 2660698431

La Ruota di Firenze
Nel 1739 ci fu l'istituzione del Lotto nel Granducato di Toscana. Anche qui, come altrove, troviamo 90 zitelle, per 5 delle quali doveva essere sorteggiata una dote da destinarsi al momento del matrimonio o dell'entrata in monastero. Le estrazioni venivano effettuate, oltre che a Firenze, anche a Pisa e Livorno. Quando nel 1802 al Granducato successe il Regno d'Ertruria, il gioco continuo' senza ulteriori riforme , mentre piu' tardi , con la dominazione francese, fu introdotta la Lotteria Imperiale di Francia, con le sue regole.Con la restaurazione del Granducato ( 1814) si ritorno' al precedente regolamento, che rimase in vigore fino al 1821, quando Ferdinando III di Lorena, la corresse e la completo'. Questa impostazione verra' presa come modello quando, con la costituzione del Regno d'italia, si rendera' necessaria una legislazione in materia comune a tutte le regioni. Era stabilito innanzitutto un capitale come fondo della Lotteria e la direzione generale del gioco, aveva sede a Firenze. Le ricevitorie erano istituite in numero di una ogni 4000/5000 abitanti. Le giocate possibili erano l'estratto semplice , l'estratto determinato, l'ambo semplice e determinato e il terno.
La Storia del Lotto Ruota_fortuna

La Ruota di Genova
Nei primi anni del 1500 apparve il Gioco del Seminario ( detto anche "del Seminajo). Il nome "seminario" deriva dalla dizione popolare del contenitore in cui venivano imbussolati 120 nomi dei cittadini piu' in vista della potente Reppublica Marinara. Tra questi venivano estratti 5 nomi dei cittadini che entravano a far parte del Senato. Nel marzo del 1644 fu assegnato l'appalto per la gestione della lotteria, che continuo' a chiamarsi Gioco del Seminario. I giocatori potevano puntare sull'estratto semplice, sul determinato( il primo nome in ordine di estrazione), sull'ambo e sul terno. La ricevuta che veniva consegnata al giocatore a riprova dell'avvenuta giocata , si chiamava "firma". Nel 1735 si registro' la novita' dell'importazione da Torino del Gioco delle Zitelle. Venivano imbussolati 90 nomi di giovani ragazze da marito. Ai 5 nomi estratti veniva riconosciuta una dote di 100 lire. Per introdurre Genova in questo nuovo gioco, gli appaltatori si impegnarono a riconoscere un compenso annuo di 10.000 lire. Nel 1805 la Repubblica di Genova passo' , come quasi tutta l'Europa occidentale, sotto il controllo delle armate Francesi e il Lotto venne soppiantato dalla Lotteria Imperiale Francese, che peraltro era un gioco assai simile. Dissoltosi l'Impero Napoleonico, il Lotto genovese conflui' prima in quello del Regno di sardegna e poi in quello italiano.

La Storia del Lotto Smorfia-napoletana

La Ruota di Milano
Il gioco del Lotto a Milano fu introdotto al principio del XVII° secolo, ed e' assai probabile che si sia diffuso nell'area del capoluogo lombardo sulla scia del gia' famoso Gioco del Seminario che si svolgeva a Genova. A confermare l'origine genovese del Lotto milanese sarebbe la "grida" del 4 febbraio 1644, che vietava l'introduzione da Genova del Gioco del Seminario.Eppure nonostante il divieto il gioco continuo' a crescere nella clandestinita'. Il 27 marzo1696 il Governatore di Milano pose rimedio a questa "fuga di capitali all'estero", concedendo la privativa della raccolta del gioco di Genova sulla piazza di Milano. Il 18 maggio 1702 il Principe Carlo Enrico di Lorena, a nome di Sua Maesta' Filippo V°, re di Spagna, concesse ad un unico appaltatore la facolta' di organizzare 2 estrazioni all'anno. Nel 1706 il passaggio dei poteri dall'amministrzione Spagnola a quella Austriaca, non turbo' il regolare svolgimento del gioco.Con un eddito del 22 dicembre 1768, Maria Teresa d'Austria, fisso' nuove regole. L'eddito stabiliva che fossero svolte 11 estrazioni all'anno mediante l'imbussolamento di 90 numeri.Contestualmente era anche concessa la licenza di raccolta del Gioco del Seminario di Genova.Il rimanente delle entrate venne destinato alla costruzione di nuove scuole; in realta' questa disposizione non venne rispettata, poiche' quell'anno il Municipio di Milano dovette provvedere all'illuminazione notturna della citta'.In compenso, per ogni estrazione furono prelevate 5 doti da 50 lire ognuna , da destinarsi a 5 ragazze da marito. Nel 1787 il numero delle estrazioni salì a 26, di cui 13 si svolgevano a Milano e 13 prendevano come riferimento i numeri estratti a Torino. Con l'invasione Napoleonica il Lotto milanese resto' sostanzialmente invariato. Nel 1817 dopo la caduta di Napoleone a Waterloo, l'Imperatore Francesco I°, tornato sul trono del Lombardo-Veneto, emano' un decreto con cui regolamento' in maniera organica l'intera materia. A seguito della vittoria nella battaglia di Villafranca, le truppe Piemontesi conquistarono definitivamente il Lombardo-Veneto e il Lotto di Milano confluì prima in quello di Torino e poi in quello Italiano.

La Storia del Lotto Previsione_lotto

La Ruota di Napoli
La prima apparizione del Lotto a Napoli e' datata 1682, ed era prevista una sola estrazione l'anno.Successivamente le estrazioni vennero portate a 2-3 l'anno. Nel 1689 il gioco del Lotto venne addirittura abolito e i Napoletani dovettero attendere ben 24 anni prima di tornare a giocare . Solo nel 1713 , infatti venne decretata la sua definitiva reintroduzione.Furono previste 3 estrazioni annuali, portate a 9 nel 1737. Il gioco era legato , come in molte zone italiane all'estrazione di 5 nomi tra quelli di 90 zitelle.Per dare impulso al gioco, nel 1774 vennero affiancate alle 9 estrazioni di Napoli, altre 9 che avevano luogo aRoma,fin quando nel 1798, fu deciso che tutte le 18 estrazioni fossero effettuate a Napoli.Nel1804 il numero delle estrazioni salì a 24. Il gioco continuo' a svolgersi con regolarita' anche sotto la dominazione francese. Nel 1843 i "botteghini" erano circa 1000, ben distribuiti nel territorio del Regno, con l'eccezione della Sicilia, che gestiva un Lotto proprio.Le estrazioni avevano luogo il sabato nel palazzo della Vicaria, dove aveva sede il Tribunale. Alla presenza di due Magistrati in toga della Grande Corte dei Conti, venivano estratti i cinque numeri, per mano di un bambino bendato, scelto nelle parrocchie della cittàPrima dell'estrazione, il bimbo veniva benedetto dal parroco di Santa Caterina a Tornello. Oltre ai magistrati, erano presenti due cittadini del "popolino", che venivano appositamente chiamati sul palco per certificare la regolarita' delle procedure. Per ogni estrazione venivano assegnate 5 doti ad altrettante zitelle, i cui nomi erano abinati a 5 numeri estratti, tra i 90 imbussolati.Il Lotto di Napoli conobbe subito grande diffusione e popolarità, ma Garibaldi, con un decreto a propria firma, ne decise l'abolizione a partire dal 1° gennaio 1861. L'ordine non fu mai eseguito perchè a seguito del plebiscito che sancì l'unione all'Italia del Regno delle due Sicilie, il gioco rientrò nella legalità, nelle forme non dissimili della versione Nazionale. Anche a Napoli il Lotto non mancò di avere finalità sociali.Nel 1764 , infatti, re Ferdinando ordinò che dai proventi del Lotto, fosse tratta un'elemosina di 7 ducati destinati alle monache Cappuccinelle, dette le "trentatrè", perchè pregassero per la felicità del Regno.

La Storia del Lotto 803d28b679a5affdf1a8eb15cd4b03b4La Storia del Lotto 80761210b73fbdbd5acd24b3c05ae7ac

La Ruota di Palermo
Non e' facile stabilire con esatezza quando il Lotto fece la sua prima apparizione sull'isola:Secondo alcuni storici il gioco iniziò a diffondersi, prima a Palermo e poi in tutta la regione, dopo la sua istituzione a Napoli nel 1713. Alcune fonti indicano che nel 1758 ne fu stabilita ufficialmente l'istituzione, prevedendo 9 estrazioni all'anno sulla ruota di Napoli. Fin dai primi dell'800 anche Palermo ebbe le proprie estrazioni. Dall'esame di alcune giocate di quel periodo, si può capire che probabilmente si poteva scommettere su abinamenti gia' predisposti di nomi di zitelle.L e giocate, infatti, erano prestampate: il giocatore poteva scegliere tra varie combinazioni predefinite stabilendo la posta.Con decreto del 1816 re Ferdinando IV° stabilì che sui numeri estratti sulla ruota di Palermo, potessero giocare anche i sudditi ce non risiedevano in sicilia.Avvenuta l'estrazione a Palermo nel Palazzo del Sant'Uffizio, il Gran Camerario del Dipartimento del Lotto di Sicilia comunicava i nomi delle zitelle vincitrici e i relativi numeri al direttore Generale del Lotto di Napoli. Il 10 dicembre 1817 furono raddoppiate le estrazioni di Palermo, aggiungendo alle 12 estrazioni ordinarie, altre 12 straordinarie.Le giocate su queste ultime potevano essere raccolte solo nei comuni di Palermo Messina e Catania. Nel 1820 la raccolta del gioco per le estrazioni straordinarie fu estesa a Trapani, Agrigento, Corleone,Termini,Caltanissetta e Cefalù. Nel 1852 le estrazioni annuali furono elevate a 50; nel 1863 il Lotto di Palermo fu inglobato nel gioco del Lotto Nazionale.

La Storia del Lotto 925948253
La Ruota di Roma
Importato clandestinamente dagli altri Stati, il Lotto a Roma dà segni della sua presenza fin dal 1666, quando FilippoIV° re di Spagna chiese a papa Alessandro VII° Chigi di decidere circa la liceitaà del gioco sul piano religioso. Sua Santità lo bollò immediatamente, condannandolo come peccato grave e prevedendo pesanti pene per i giocatori e la reclusione per i ricevitori. Inoltre stabilìche tutti coloro che avessero a che fare con il diabolico gioco , fossero scomunicati "ipso fato incurrenda". La bolla papale suscitò un diffuso malcontento tra la popolazione, che aveva preso a giocare con passione ai lotti di Genova, Modena e Napoli.La rigida posizione di papa Alessandro VII° fu confermata prima di Innocenzo XI° Odescalchi, che emanò due bolle di divieto nel 1676 e nel 1685, e poi da Innocenzo XII° Pignatelli, che nel 1696 ribadì il divieto estendendolo a qualsiasi altra forma di scommessa.Solo nel 1721, papa Innocenzo XIII° permise l'introduzione del gioco.Grazie ai proventi del Lotto sarebbe nata la Fontana di Trevi. Allo scopo di dare una finalità morale a tale nuova attività, il Papa stabilì che i proventi del gioco dovessero essere impiegati per assicurare ad ogni estrazione un'onorata dote a 5 povere ragazze da marito, nonchè la creazione di un fondo destinato alla realizzazione di opere pubbliche.La prima estrazione del nuovo Lotto venne effettuata il 14 febbraio 1732 in Piazza del Campidoglio. Risulta dai documenti storici che nel 1785 gli utili derivati dal Lotto contribuirono alla bonifica delle paludi Pontine. Nonostante l'occupazione francese nel 1811, durante la quale si consumò la grande "offesa" che vide l'arresto di papa Pio VII° Chiaramonti, il Lotto continuò senza interruzioni.Al ritorno del Papa , il gioco cambiò nome ed assunse la denominazione di Gioco del LOtto di Roma e Toscana. Le estrazioni da 9 salirono a 48: 24 si svolgevano a Roma e 24 in Toscana, e il giorno dell'estrazione venne fissato il sabato alle ore 12.

La Storia del Lotto 41ccbff0503584160fdfe61a0f11f1fa


La Ruota di Torino
Se a Genova il predecessore del moderno gioco del Lotto era chiamato Gioco del Seminario, a Torino le scommesse erano legate al gioco delle Zitelle. Di concessione il gioco prospero' fino al 1713 , quando il duca Vittorio Amedeo II° lo proibì,comminando pene corporali sia ai tenutari ( due tratti di corda) sia ai giocatori ( un tratto).Fu necessario attendere fino al 1742 perche', sotto la spinta del debito pubblico, il gioco tornasse legale. In questo periodo furono autorizzate innumerevoli lotterie per le piu' svariate cause sociali: a favore di ospedali , ospizi, ordini di frati, e persino a beneficio di singoli individui ( infortunati, indigenti, carcerati e così via). In generale i prezzi dei biglietti erano superiori a quelli del Gioco del Seminario, tanto da essere spesso inaccessibili al popolo. Si giunse così ad una diversificazione delle lotterie per classi. Il Governo incaasava il 105 sul prezzo dei biglietti. Successivamente il gioco continuò la sua progressiva espansione fino al 1802, quando il Piemonte cadde nelle mani di Napoleone. Nel 1814, al ritorno in patria dei Reali Sabaudi, il gioco continuò come se nulla fosse accaduto, passando sotto la Direzione Generale della Regia Lotteria. Ogni mese alla presenza del Vicario e dei Sindaci di Torino si effettuavano in pubblico due estrazioni.Fino al 1814 ai ricevitori del Lotto fu riconosciuto l'Aggio dell'8%, mentre più tardi nel 1828 tale percentuale venne applicata solo alle prime 20.000 lire riscosse, per scendere progressivamente, fino ad arrivare all'1% per gli incassi oltre le 200.000 lire. Le vincite erano pagabili entro 4 mesi, trascorsi i quali il diritto al premio decadeva. Le estrazioni rimasero 4 al mese: 2 sulla ruota di Torino e 2 con riferimento alle estrazioni di Genova.

La Ruota di Venezia

A Venezia, il gioco del Lotto simile a quello odierno nacque con un decreto del 14 Gennaio 1733, e la prima estrazione fu effettuata il 5 Aprile 1734.In precedenza era gia' operante una sorta di Lotto Pubblico, che però assomigliava piuttosto alle moderne lotterie.Il nome del gioco assunto a Venezia-Lotto intitolato di Genova e di Roma- dimostra come si trattasse di un gioco di importazione. Nel 1745 per l'estrazione dei 5 numeri, si giunse a dover pagare circa 200.000 ducati di vincite. Si stablì allora che non si sarebbe potuta superare la somma di 118.000 ducati per ogni estrazione. Veniva inoltre applicata la regola detta del "castelletto", in base alla quale, quando veniva raggiunta la somma massima prevista , si poteva procedere alla chiusura del gioco,restituendo ai giocatori le giocate accolte in eccedenza. Il Lotto si svolgeva predisponendo una lista di "90 dongelle nubili " da scegliersi dalle Parrocchie Ospitali e luoghi pij della citta' da imbossolarsi nella giornata d'estrazione del Lotto.Ogni anno venivano effettuate 9 estrazioni di 5 nomi di ragazze. Al primo nome estratto erano riconosciuti a titolo di dote 40 ducati; alle altre 4 ragazze solo 20 ducati. Questo sistema di gioco restò invariato molto a lungo, fino alla prima dominazione Austriaca ( 1797-1806 ).


Ultima modifica di rita marras il Ven 1 Feb 2013 - 22:58, modificato 13 volte
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da .:Sally:. il Mer 23 Gen 2013 - 17:22

Complimenti Rita per questo Cameo....siamo in un forum di lotto ed è interessante ricordarne le origini e come si è evoluto negli anni....sarebbe bello ampliarne le notizie ,magari con la collaborazione degli utenti,, postando loro impressioni e qualche curiosita'...e perchè no, lo chiedo agli amanti di questo gioco, di raccontarci se si trovavano bene quando l'estrazione era una sola a settimana, o adesso che le estrazioni sono tre...ancora grazie rita, cerchero' qualche immagine simbolica che si sposi con questo tuo grazioso post....
.:Sally:.
.:Sally:.
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 76862
Età : 62
Scrivo da : sicilia
Il mio vero nome : salvatrice
Data d'iscrizione : 10.07.09

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da bucur simona il Mer 23 Gen 2013 - 17:23

grazie Rita, interesante la storia del lotto , credo che è tra le più vechi " aziende " che funziona ancora , e registra profit - tutto tempo ho pensato che il lotto ha una logica , che il " inventatore" del gioco ha un chiave matematico e logico - ciao RitaLa Storia del Lotto 2035602545
bucur simona
bucur simona
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 5526
Età : 61
Scrivo da : Carrara
Data d'iscrizione : 14.04.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Mer 23 Gen 2013 - 17:38

grazie Sally Simona, Lotto- amico aveva una curiosita' riguardo alle ruote che come i numeri esistono ruote diametrali e gemelle , grazie a lui, ed anche perche' l'ho promesso ho voluto cercare x ora quello che dice il mio libro che credo le nascite delle ruote da libro a libro non variano se la storia e' una . comunque manca la storia delle altre ruote che mano a mano scrivero' e poi cercheremo di vedere se trovo l'inventore di questo gioco, ma penso che gia' dalla storia esposta e dalle abitudini di quel tempo si riesce a capire che la nascita del Lotto sia dovuta da citta' a citta' a vari fattori che implicavano elezioni , scommesse e quindiche' estrazioni fra i vari cittadini, dove gli veniva riconosciuta agli estratti una dote in denaro per ogni citta' naturalmente la sorte e' diversa ,ma simile per via delle abitudini di quel tempo , un saluto e via x la prossima ruota, grazie anche a Lotto-Amico wink
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da anna j il Mer 23 Gen 2013 - 17:48

sebbene libri storici parlano di lotto non si sa bene quando e come ha origine
non c'è una data certa alcuni testi tra cui quello che ha riportato Rita attribuisce a Genova le origini
e se si naviga su internet tantissime sono le versioni e spesso molto contastanti questa ne è un esempio..
anche se Genova è menzionata spesso tra le letture del lotto



Le prime notizie sul gioco del Lotto risalgono intorno al 1734, dove a Venezia il gioco compare per la prima volta sotto l'egida del Governo della Repubblica, cioè gestito dallo Stato.

A Genova si eleggevano cinque senatori fra centoventi cittadini del Consiglio tramite l'estrazione a sorte di bussolotti, corrispondenti ciascuno a un senatore. Il gioco consisteva nello scommettere sui favoriti dalla fortuna.

Questo tipo di lotto, inventato dal genovese Benedetto Gentile, veniva chiamato anche "Gioco del Seminario" (dal nome dell'urna in cui si svolgeva l'estrazione).

In seguito il gioco diventò il "Lotto della Zitella" ; invece che ai Senatori i numeri erano abbinati al nome di ragazze povere e i proventi del sorteggio venivano distribuiti fra loro come dote.

Dal 1620 in poi il lotto in Liguria venne disciplinato da regole precise. Negli altri Stati italiani, invece, il gioco era ancora osteggiato perché considerato contrario all'etica.

Nello Stato Pontificio il gioco fu a lungo bandito e nel 1728 il Papa Benedetto minacciò perfino la scomunica per chi vi partecipasse; tre anni dopo, il nuovo Pontefice Clemente XII riammise il lotto concedendo i proventi in dote alle ragazze indigenti, e nel 1785 Pio VI destinò i guadagni alle opere pie.

anna j
anna j
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 18765
Scrivo da : casa
Il mio vero nome : anna
Data d'iscrizione : 27.01.09

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da anna j il Mer 23 Gen 2013 - 17:52

LO SAPEVATE CHE...


Con lo sviluppo del lotto, si diffuse l'oniromanzia, cioè l'arte di prevedere il futuro in base ai sogni con la corrispondenza, ad ogni elemento di esso, di un determinato numero da giocare.

Sono stati fatti numerosi studi sull'origine del termine lotto: secondo la tesi più diffusa, lotto deriverebbe dal tedesco Hleut (originariamente un oggetto, di solito una pietra, che veniva lanciata in aria per dirimere a sorte controversie patrimoniali fra membri di tribù) e anche dal francese lot (premio, sorte).
anna j
anna j
Onorario del Complotto
Onorario del Complotto

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 18765
Scrivo da : casa
Il mio vero nome : anna
Data d'iscrizione : 27.01.09

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Mer 23 Gen 2013 - 18:17

beh le storie son tante in quanto tanti son i paesi europei dove e' nato, per ora vogliamo sapere in Italia come e' nato poi si vedra' per gli altri Paesi, piu' si sa e meglio e' , quello che ho capito e' che e' nato contemporaneamente in varie parti d'europa , x via del modo di vivere e secondo me anche x il fatto che esistevano molti poveri e in alcune parti sorteggiavano una certa somma di denaro x fare beneficenza.appunto la storia riportata nelle varie citta' d'Italia ci dimostra la diversita' di sorteggio nei paesi .
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Mer 23 Gen 2013 - 18:35

Anna J grazie x le informazioni sicuramente e' un argomento ampio, intanto qualche base x la storia le abbiamo e anche le abitudini di quel tempo e i motivi per cui e' nato il gioco del Lotto,grazie a Sally x le bellissime immagini, un salutone e grazieeeeee wink
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da Robyx il Gio 24 Gen 2013 - 19:14




Ciao Rita, complimenti per questo post! davvero interessante wow-dude
Credo che era molto ma molto moltissimo meglio quando c'era l'unica estrazione solo di sabato! Bei tempi quelli...... soprattutto per le nostre tasche whoopsy

Robyx
Robyx
Superfanatico del Complotto
Superfanatico del Complotto

Sesso : Maschio
Numero di messaggi : 864
Scrivo da : Palermo
Il mio vero nome : Roberto
Data d'iscrizione : 25.11.12

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Gio 24 Gen 2013 - 22:02

eh gia' Robyx era proprio bello attendere il sabato e poi si aveva una settimana di tempo x preparare le giocate e i metodi e studiare.ora si prepara tanto si calcola tanto e poi escono quando neanche te l'aspetti. ma questo la Lottomatica l'ha calcolato bene, devo finire di postare la storia delle ruote, un salutone e grazieeeeee wink
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da rita marras il Gio 24 Gen 2013 - 22:28

Sally, sto scrivendo la storia delle altre ruote , ma non capisco perche' in alcune mi riporta la prima cinquina estratta in date ruote e in altre non la riporta affatto dovrò cercare sul web, ti ringrazio x avermi aiutato a dare un pò di colore e immagini, nel mio pc c'e' qualcosa che non va perche' ho provato seguendo le istruzioni x l'invio di immagini e dovrò al piu presto portarlo dal tecnico, che gia' uno di loro della telecom venuto a casa ha detto che x lui ha un po di problemi, spero di risolvere al piu' presto, un salutone e grazie , buona serata a te e tutti wink
rita marras
rita marras
Moderatore
Se hai una domanda
scrivici nella sezione
BAR DEL COMPLOTTO
ModeratoreSe hai una domandascrivici nella sezioneBAR DEL COMPLOTTO

Sesso : Femmina
Numero di messaggi : 16618
Età : 54
Scrivo da : roma
Il mio vero nome : rita marras
Data d'iscrizione : 21.09.11

Torna in alto Andare in basso

La Storia del Lotto Empty Re: La Storia del Lotto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum